Il restauro del tappeto: analisi e metodi a confronto

La docente
VALENTINA LOMBARDO
Restauratrice tessile

Valentina Lombardo, nata a Palermo l’8 giugno 1988 si diploma all’istituto Fondazione ENAIP Lombardi – Scuola Regionale per la Valorizzazione dei Beni Culturali – sede di Brescia  nel 2010 in Conservazione e Restauro dei manufatti tessili. Successivamente ha lavorato con continuità per laboratori dislocati in tutta Italia e in Europa, collaborando al restauro di opere pubbliche e di privati. In questo modo ha acquisito un’approfondita conoscenza e una grande esperienza sulle tecniche di restauro di arazzi, tessuti, abiti antichi e tappeti.

A CHI E’ RIVOLTO
Il corso di formazione e rivolto a restauratori, artigiani, studenti, appassionati.
Il docente provvederà a fare gli opportuni distinguo in base alle conoscenze e capacità individuali dei singoli partecipanti.

OBIETTIVI DEL CORSO
– Analisi tecnica del manufatto;
– comparazione metodologie di intervento;
– pianificazione dell’intervento;
– realizzazione del restauro.

ARGOMENTI CHE SARANNO TRATTATI
– Storia del restauro dei tappeti annodati;
– laboratorio: realizzazione pratica degli interventi di manutenzione e restauro.

METODOLOGIE E STRUMENTI CHE SARANNO UTILIZZATI                                                                               
Il tappeto è tutt’oggi il principale protagonista in disquisizioni riguardanti la tipologia di intervento di restauro più idonea da applicare. A seconda del contesto le tecniche utilizzate sono molto differenti. Saranno dunque esaminati i diversi approcci esecutivi per definire quelli che incontrano maggiormente le esigenze dei manufatti. La spolveratura, realizzata tramite aspiratori a potenza controllata e attraverso reti termosaldate di protezione, eliminerà la parte più consistente di deposito polveroso mantenendo in sicurezza i manufatti. Una volta individuata la migliore tipologia di intervento si procederà con il restauro effettivo del manufatto. Il corso è fatto essenzialmente di parti pratiche in cui il docente, nello spiegare e realizzare le diverse fasi di lavorazione, rende partecipi gli allievi, favorisce la comunicazione interattiva, crea una sensazione di benessere, accresce l’empatia del gruppo, valorizza le specificità di ognuno.

ORE DI FORMAZIONE
40 ore di formazione.

CALENDARIO
Il corso inizia lunedì 4 febbraio alle ore 9,00 e termina alle ore 18,00 di venerdì 8 febbraio 2019 con lezioni al mattino (orario 9,00 – 13,00) e al pomeriggio (orario 14,00 – 18,00).

COSTI E MODALITA’ DI PAGAMENTO
La quota di partecipazione comprende insegnamento, materiale didattico, utilizzo di attrezzi e laboratori, assicurazione.
Quota di  partecipazione: €. 550,00+IVA 22%
Soci Confartigianato: €. 450,00+IVA 22%
Il pagamento del corso dovrà essere effettuato dopo la conferma del corso che avverrà tramite e-mail al raggiungimento del numero minimo di adesioni previsto. La ricevuta di pagamento, che darà la conferma di partecipazione, va inviata a centroeuropeo@villafabris.eu.
Il pagamento dovrà essere effettuato tramite bonifico bancario a FONDAZIONE VILLA FABRIS – Intesa San Paolo Spa – Agenzia n. 13 di Vicenza – IBAN – IT88 U030 6911 8851 0000 0001 289 indicando il titolo del corso, il nominativo del partecipante e la ragione sociale dell’impresa/studio.

SEDE DEL CORSO
Il corso si tiene presso il Centro Europeo per i Mestieri del Patrimonio di Villa Fabris a Thiene (VI) – Via Trieste, 43.
Per chi fosse interessato il Centro offre un servizio di foresteria e mette a disposizione dei partecipanti una cucina attrezzata per l’eventuale autogestione dei pasti.

TERMINE PER ADERIRE
La manifestazione d’interesse va comunicata via email entro e non oltre il giorno venerdì 25 gennaio 2019.
Successivamente sarà inviata agli interessati una mail di conferma d’inizio corso.

MODALITA’ DI ISCRIZIONE
Compilare in ogni sua parte il modulo che segue:

bozza corso Lombardo 3 tappeto

Manufatti tridimensionali: restauro e allestimento

La docente
VALENTINA LOMBARDO
Restauratrice tessile

Valentina Lombardo, nata a Palermo l’8 giugno 1988 si diploma all’istituto Fondazione ENAIP Lombardi – Scuola Regionale per la Valorizzazione dei Beni Culturali – sede di Brescia  nel 2010 in Conservazione e Restauro dei manufatti tessili. Successivamente ha lavorato con continuità per laboratori dislocati in tutta Italia e in Europa, collaborando al restauro di opere pubbliche e di privati. In questo modo ha acquisito un’approfondita conoscenza e una grande esperienza sulle tecniche di restauro di arazzi, tessuti, abiti antichi e tappeti.

A CHI E’ RIVOLTO
Il corso di formazione e rivolto a restauratori, artigiani, studenti, appassionati.
Il docente provvederà a fare gli opportuni distinguo in base alle conoscenze e capacità individuali dei singoli partecipanti.

GLI OBIETTIVI DEL CORSO
– Riconoscimento dell’epoca e della tipologia del manufatto;
– pianificazione dell’intervento;
– realizzazione restauro;
– realizzazione di un supporto adatto all’allestimento dell’opera.

ARGOMENTI CHE SARANNO TRATTATI
– Storia del costume e della moda, incentrata sul periodo storico del manufatto in esame;
– laboratorio: realizzazione pratica degli interventi di manutenzione e restauro.

METODOLOGIE E STRUMENTI CHE SARANNO UTILIZZATI  
Il restauro delle opere tridimensionali prende in esame un gran numero di manufatti, i quali, spesso in origine, erano stati realizzati per un uso quotidiano. Non sempre è possibile procedere con un lavaggio per immersione di questi manufatti, spesso infatti sono composti intrinsecamente dall’unione di più materiali, o sono realizzati con delle tensionature che un contatto con l’acqua farebbe perdere. Ecco che in questo caso, la fase della spolveratura deve essere molto accurata e successivamente si procederà con una vaporizzazione indiretta per restituire alle fibre la loro naturale idratazione e elasticità. Il restauro richiederà una particolare attenzione: sarà necessario rispettare il taglio e la disposizione originale dei tessuti, in modo da non creare errati tensionamenti che potrebbero ulteriormente nuocere all’opera. Infine bisognerà sviluppare un’idea per l’esposizione dell’opera. Per un abito potrebbe voler dire modificare un manichino per adattarlo alle forme della moda dell’epoca, per gli oggetti tridimensionali come ombrelli, cappelli o guanti sarà necessario pensare a un’esposizione che non metta a rischio il manufatto, che spesso rimane schiacciato in teche troppo strette. Il corso è fatto essenzialmente di parti pratiche in cui il docente, nello spiegare e realizzare le diverse fasi di lavorazione, rende partecipi gli allievi, favorisce la comunicazione interattiva, crea una sensazione di benessere, accresce l’empatia del gruppo, valorizza le specificità di ognuno.

ORE DI FORMAZIONE
40 ore di formazione.

IL CALENDARIO
Il corso inizia lunedì 21 gennaio alle  ore 9,00 e termina alle ore 18,00 di venerdì 25 gennaio 2019 con lezioni al mattino (orario 9,00 – 13,00) e al pomeriggio (orario 14,00 – 18,00).

COSTI E MODALITA’ DI PAGAMENTO
La quota di partecipazione comprende insegnamento, materiale didattico, utilizzo di attrezzi e laboratori, assicurazione.
Quota di  partecipazione: €. 550,00+IVA 22%
Soci Confartigianato: €. 450,00+IVA 22%
Il pagamento del corso dovrà essere effettuato dopo la conferma del corso che avverrà tramite e-mail al raggiungimento del numero minimo di adesioni previsto. La ricevuta di pagamento, che darà la conferma di partecipazione, va inviata a centroeuropeo@villafabris.eu.
Il pagamento dovrà essere effettuato tramite bonifico bancario a FONDAZIONE VILLA FABRIS – Intesa San Paolo Spa – Agenzia n. 13 di Vicenza – IBAN – IT88 U030 6911 8851 0000 0001 289 indicando il titolo del corso, il nominativo del partecipante e la ragione sociale dell’impresa/studio.

SEDE DEL CORSO
Il corso si tiene presso il Centro Europeo per i Mestieri del Patrimonio di Villa Fabris a Thiene (VI) – Via Trieste, 43.
Per chi fosse interessato il Centro offre un servizio di foresteria e mette a disposizione dei partecipanti una cucina attrezzata per l’eventuale autogestione dei pasti.

TERMINE PER ADERIRE
La manifestazione d’interesse va comunicata via email entro e non oltre il giorno venerdì 11 gennaio 2019.
Successivamente sarà inviata agli interessati una mail di conferma d’inizio corso.

MODALITA’ DI ISCRIZIONE
Compilare in ogni sua parte il modulo che segue:

depliant promozionale corso Lombardo manufatti

Pizzi e ricami: riconoscimento, manutenzione e restauro

La docente
VALENTINA LOMBARDO
Restauratrice tessile

Valentina Lombardo, nata a Palermo l’8 giugno 1988 si diploma all’istituto Fondazione ENAIP Lombardi – Scuola Regionale per la Valorizzazione dei Beni Culturali – sede di Brescia  nel 2010 in Conservazione e Restauro dei manufatti tessili. Successivamente ha lavorato con continuità per laboratori dislocati in tutta Italia e in Europa, collaborando al restauro di opere pubbliche e di privati. In questo modo ha acquisito un’approfondita conoscenza e una grande esperienza sulle tecniche di restauro di arazzi, tessuti, abiti antichi e tappeti.

A CHI E’ RIVOLTO
Il corso di formazione e rivolto a restauratori, artigiani, studenti, appassionati.
Il docente provvederà a fare gli opportuni distinguo in base alle conoscenze e capacità individuali dei singoli partecipanti.

OBIETTIVI DEL CORSO
– Riconoscimento dell’epoca e della tipologia del manufatto;
– pianificazione dell’intervento;
– allestimento e realizzazione della manutenzione;
– allestimento e realizzazione del restauro.

ARGOMENTI CHE SARANNO TRATTATI
– Storia e origini del merletto
– chimica: breve excursus sulle cause di degrado e le loro conseguenze sui manufatti; lavaggio; smacchiatura e sbiancamento;
– laboratorio: realizzazione pratica degli interventi di manutenzione e restauro.

METODOLOGIE E STRUMENTI CHE SARANNO UTILIZZATI                                                                               
Il restauro dei merletti richiede una particolare accuratezza durante tutto il processo di intervento. La sua stessa struttura lo rende molto fragile, soprattutto quando esposto a interventi meccanici esterni. La spolveratura realizzata tramite aspiratori a potenza controllata e attraverso reti termosaldate di protezione, eliminerà la parte più consistente di deposito polveroso mantenendo in sicurezza i manufatti. Il lavaggio sarà realizzato su piano inclinato, in modo che la fragilità dei manufatti sia tenuta costantemente sotto controllo e non riceva alcun tipo di sollecitazione meccanica. In questo modo si cercherà di attenuare l’ingrigimento generale de manufatti, ridonando elasticità e idratazione alle fibre. Per l’asciugatura sarà necessario posizionare i manufatti distesi su supporti in polistirolo ricoperti da melinex, in modo da poter ripristinare il drittofilo delle opere. Essendo il merletto un’opera traforata, qualsiasi supporto di restauro si vada a inserire sarà visibile sul fronte. In questo frangente si valuterà il miglior modo di intervenire per mettere in sicurezza le opere e garantendo un’estetica gradevole. Il corso è fatto essenzialmente di parti pratiche in cui il docente, nello spiegare e realizzare le diverse fasi di lavorazione, rende partecipi gli allievi, favorisce la comunicazione interattiva, crea una sensazione di benessere, accresce l’empatia del gruppo, valorizza le specificità di ognuno.

ORE DI FORMAZIONE
40 ore di formazione.

CALENDARIO
Il corso inizia lunedì 10 dicembre alle  ore 9,00 e termina alle ore 18,00 di venerdì 14 dicembre 2018 con lezioni al mattino (orario 9,00 – 13,00) e al pomeriggio (orario 14,00 – 18,00).

COSTI E MODALITA’ DI PAGAMENTO
La quota di partecipazione comprende insegnamento, materiale didattico, utilizzo di attrezzi e laboratori, assicurazione.
Quota di  partecipazione: €. 550,00+IVA 22%
Soci Confartigianato: €. 450,00+IVA 22%
Il pagamento del corso dovrà essere effettuato dopo la conferma del corso che avverrà tramite e-mail al raggiungimento del numero minimo di adesioni previsto. La ricevuta di pagamento, che darà la conferma di partecipazione, va inviata a centroeuropeo@villafabris.eu.
Il pagamento dovrà essere effettuato tramite bonifico bancario a FONDAZIONE VILLA FABRIS – Intesa San Paolo Spa – Agenzia n. 13 di Vicenza – IBAN – IT88 U030 6911 8851 0000 0001 289 indicando il titolo del corso, il nominativo del partecipante e la ragione sociale dell’impresa/studio.

SEDE DEL CORSO
Il corso si tiene presso il Centro Europeo per i Mestieri del Patrimonio di Villa Fabris a Thiene (VI) – Via Trieste, 43.
Per chi fosse interessato il Centro offre un servizio di foresteria e mette a disposizione dei partecipanti una cucina attrezzata per l’eventuale autogestione dei pasti.

TERMINE PER ADERIRE
La manifestazione d’interesse va comunicata via email entro e non oltre il giorno venerdì 30 novembre 2018.
Successivamente sarà inviata agli interessati una mail di conferma d’inizio corso.

MODALITA’ DI ISCRIZIONE
Compilare in ogni sua parte il modulo che segue:

depliant promozionale corso Lombardo pizzi e ricami

Calendario Corsi autunno inverno 2018/19 – Scegli il maestro per la tua crescita personale

I corsi di formazione promossi dal Centro Europeo per i Mestiere del Patrimonio sono destinati ad artigiani, architetti, tecnici, liberi Continua a leggere Calendario Corsi autunno inverno 2018/19 – Scegli il maestro per la tua crescita personale