Balasso Armando

 

1794_1050363933923_7965_n

Nato a Thiene nel 1947, si forma nella decorazione e nel restauro e opera da 50 anni come maestro decoratore sia in Italia che all’estero. Tra le sue principali realizzazioni, ricordiamo la facciata dell’Ambasciata Italiana a Praga, commissioni private a Parigi ed in Provenza e nella stessa Vicenza presso i Palazzi Gualdo e Thiene, Casa Pigafetta e l’altare dell’oratorio del Gonfalone. Crede fortemente nella trasmissione dei saperi antichi alle giovani generazioni, in cui si impegna con passione.

 

Berto Giorgio

Maestro artigiano

Giorgio  Berto è nato nel 1971 a Paese in provincia di Treviso. Si è diplomato al Liceo Artistico Statale di Treviso conseguendo la qualifica di Maestro d’Arte. Negli anni tra il 1990 e il 1996 ha conseguito con buoni risultati diversi esami universitari presso lo IUAV di Venezia. Le prime esperienze lavorative sono state con lo stuccatore trevigiano Zanatta di Arcade e i suoi collaboratori. In seguito ha lavorato diversi anni con Mario Fogliata che gli ha trasmesso l’arte dello stucco e della decorazione. Da diversi anni insegna come si realizzano pareti di marmorino a tecnica classica e moderna e ha affiancato Franco Fogliata in molteplici corsi per diffondere il sapere dei vecchi stuccatori.

 

Brollo Giuliano

Maestro d’arte

Giuliano Brollo nasce il 14 maggio 1965 a San Donà di Piave (Ve) e nel 1985 si diploma Maestro d’arte all’Istituto d’Arte di Venezia. E’ la terza generazione dei maestri d’arte specializzati in intaglio del legno e restauri del ‘700 veneziano. Per tradizione nella scuola veneziana il sapere e la conoscenza non sono cose scritte, ma solo esclusivamente tramandate. Ha ampliato la competenza collaborando con professionisti e artisti veneziani, restaurando componenti e arredi di pregio per antiquari, case d’asta e privati. Ad oggi collabora con importanti aziende del centro storico di Venezia in qualità di professionista nel restauro lavorando in Palazzi di prestigio ad alto interesse storico ed artistico nella realizzazione di parti architettoniche di pregio, ripristino di intagli mancanti restaurando fregi decori boiserie in stile, cornicioni, soffitti a cassettoni e decorative di completamento. Opera anche nel campo del restauro di complementi di arredo di arte sacra e nella realizzazione di prototipi. Ha acquisito la conoscenza di tutte le varie fasi di lavorazione del legno (dal tronco in foresta al collaudo fuori sega, alla stagionatura o essiccazione del legno), nella realizzazione di manufatti, utilizzando con padronanza i materiali di tradizione, tanto da farlo diventare un lavoro venendo chiamato come un collaudatore di legname sia in Italia che all’Estero. La sua mission è recuperare il maggior numero di opere lasciate in custodia dai nostri veri artisti-maestri, per poterle tramandare intonse e autentiche alle future generazioni.

 

Comin Pietro

Maestro decoratore e docente di Pittura d’ornamento e trompe-l’œil.

1928891_1240986602584701_1469056394582055248_n

Nato e cresciuto in Francia, si diploma all’Istituto superiore di Pittura Van der Kelen di Bruxelles e riceve il Primo Premio e Medaglia d’oro. Ha lavorato in Francia, Lussemburgo, Germania, Svizzera e Italia, con interventi di grande prestigio, tra gli altri al Museo delle Belle Arti di Nancy (F), sul peristilio e la scalinata d’onore, patrimonio mondiale, nella decorazione degli appartamenti di sua Eccellenza il Ministro delle Finanze Private del re dell’Arabia Saudita a Ginevra (CH), alla decorazione del Municipio di Lussemburgo e in numerosi castelli francesi. E’ attivo nell’insegnamento con entusiasmo e competenza, riuscendo a creare gruppi di lavoro molto affiatati e stimolanti anche grazie alla capacità di comunicare in tutte le principali lingue europee.

 

Fiorin Alberto

scultore e artista

Alberto Fiorin nasce nel 1967 e nel 1985 consegue il diploma presso il Liceo Artistico di Venezia. Nel 1986 si trasferisce a Carrara ed entra all’Accademia di Belle Arti, frequentando il corso di scultura. Durante i mesi estivi del 1987 partecipa ad un corso di formazione professionale per “Scultore Esecutore” in provincia di Carrara. A fine 1988 vince una borsa di studio presso l’Accademia delle Belle Arti di Monaco e in seguito si specializza in scultura presso la Städtliche Akademie Der Bilden den Künste di Stoccarda con il professor G.Spagnulo. Terminati gli studi si trasferisce ad Aviano (PN), dove lavora nel proprio studio di scultura e restauro, coltivando una ricerca artistica che va dall’astratto al figurativo su statue e dipinti.

 

Fortuna Maria

restauratrice

Nata a Porto San Giorgio (AP) il 23 agosto del 1964, e residente a Fermo (AP), ha conseguito il Diploma di Maturità d’Arte Applicata sez. Arte della Ceramica presso l’Istituto Statale d’Arte di Fermo (AP) nel 1983.
Nel 1986 si diploma al Corso Triennale della Scuola di Restauro dell’Opificio delle Pietre Dure, con una Tesi dal titolo LA CERAMICA: caratteristiche chimiche e mineralogiche; processi di realizzazione; cause di degrado; restauro e materiali impiegati per la realizzazione.
Nel corso del triennio è intervenuta su diverse opere. Ha inoltre partecipato al cantiere della Sacrestia Vecchia di San Lorenzo a Firenze, intervenendo nella pulitura dei Diaconi in stucco di Donatello e sulla decorazione fittile di Cherubini e Serafini, attribuiti a Luca della Robbia. Nel 1987, ottenuta l’idoneità all’esercizio della professione di “restauratore”, frequenta il corso di perfezionamento della Scuola di Restauro dell’Opificio delle Pietre Dure nel settore: “Conservazione della Terrecotte”. Dal 19/09/1987 al 30/04/1988 ha effettuato un periodo di praticantato presso il Centro di Restauro della Soprintendenza Archeologica della Toscana. Nel 1996 fonda con il fratello Simone la ditta Alchemy  snc che opera nel settore dei materiali ceramici (in particolare sulla scultura in terracotta policroma), gessi, stucchi e materiali lapidei. Una buona conoscenza del tedesco e del francese Le consente di operare anche a livello internazionale.

 

Giangualano Renato

Maestro restauratore di pitture murali e su tela e docente di Tecniche artistiche

IMG_5455

Nasce nel 1949 e inizia l’attività di restauratore di dipinti nel 1964 lavorando presso varie ditte, consegue poi il diploma come tecnico operatore per il restauro presso la scuola E.N.A.I.P. di San Gallo. Nel proprio laboratorio esegue il restauro di dipinti su tela e su tavola, di policromie lignee e dorature. È stato consulente per la Cooperativa Reggiana Pittori TECTON in qualità di direttore artistico per il restauro di edifici monumentali e beni artistici. È accreditato presso le Soprintendenze per i Beni Artistici e Storici  e quelle per i Beni ambientali e Architettonici di varie città d’Italia. Esegue analisi stratigrafiche sugli intonaci di edifici in restauro e consulenze per conto di studi di architetti e ingegneri. In parallelo all’attività di restauro è impegnato come docente presso diverse istituzioni operanti nel settore del restauro architettonico e continua l’attività di consulenza nel settore.

 

Hoyte Jonathan

Restauratore di beni artistici e architettonici

Jonathan Wilder Stanley Hoyte è nato nel 1972 a Stanford, California.
Si è laureato in storia dell’arte nel 1993 alla Stanford University e, dopo di aver eseguito dei tirocini presso il Metropolitan Museum di New York e il Peggy Guggenheim Museum di Venezia, ha completato il diploma in restauro di materiali lapidei e di ceramica presso l’Istituto per l’Arte e il Restauro “Palazzo Spinelli”. In seguito ha collaborato con i laboratori di restauro del  Fine Arts Museums di San Francisco e del Cloisters Museum di New York, prima di mettere radici in Italia. Vive a Venezia da quasi vent’anni, dove opera nella conservazione di sculture e di monumenti storici, diventando un riferimento nel restauro della pietra. I suoi progetti includono la conservazione di monumenti e statue in Francia, Romania, Italia e Stati Uniti. Jonathan, in particolare, ha accumulato una vasta esperienza nell’utilizzo del laser per la pulitura della pietra e del  marmo bianco,  e ha presentato i suoi lavori con convegni e pubblicazioni in Italia, a Londra (Lacona Conference) e a New York (Biblioteca pubblica). Appassionato di alpinismo, dal  2012 Jonathan è riuscito ad integrare questa abilità con l’interesse per la conservazione della pietra e ha fondato anche una società specializzata nell’uso di corde per accedere a aree problematiche dei monumenti senza l’uso di ponteggi per il monitoraggio, controllo e stabilizzazione delle facciate di molti edifici storici, soprattutto a Venezia.

 

Leuthenmayr Max

Maestro Restauratore di sculture lignee policrome e altari

2017-01-18-PHOTO-00000053

Nasce nel 1939 e inizia la sua attività nel 1955 dopo essersi diplomato all’Istituto d’Arte Luisen Schule di Monaco di Baviera. Si afferma nel restauro e in particolare nel recupero ligneo e ha insegnato a lungo in numerose scuole di restauro, oltre che al Master Europeo in conservazione nell’Università di Ca’ Foscari di Venezia, città dove ha eseguito la maggior parte dei suoi lavori di restauro. Nel dicembre del 2014 riceve un premio alla carriera per la sua lunga attività artistica e di conservazione dei beni culturali all’interno di istituzioni, chiese e musei a Venezia per quasi cinquant’anni. Tra gli innumerevoli interventi compiuti, il recupero del monumento equestre a Paolo Savelli nella Basilica dei Frari, il soffitto della Scuola Grande di San Rocco, la pala del Moranzone di Gemona a Ca’ D’oro, danneggiata a seguito del terremoto del Friuli.

 

Lombardo Valentina

Restauratrice tessile

Valentina Lombardo, nata a Palermo l’8 giugno 1988 si diploma all’istituto Fondazione ENAIP Lombardi – Scuola Regionale per la Valorizzazione dei Beni Culturali – sede di Brescia  nel 2010 in Conservazione e Restauro dei manufatti tessili. Successivamente ha lavorato con continuità per laboratori dislocati in tutta Italia e in Europa, collaborando al restauro di opere pubbliche e di privati. In questo modo ha acquisito un’approfondita conoscenza e una grande esperienza sulle tecniche di restauro di arazzi, tessuti, abiti antichi e tappeti.

 

Manuli Giancarlo

Restauratore e maestro doratore

Già Restauratore di decorazioni ed affreschi, si distingue per lo studio e la conoscenza della “metallizzazione” delle cornici italiane ed europee. Consulente per i Musei Vaticani ove ha svolto sia importanti restauri che diretto cantieri di recupero delle doratura come Capo Responsabile (vedi Cappella Paolina). Per le Varie Sovrintendenze si è occupato di grandi Restauri di Doratura tra i quali il Teatro Argentina in Roma, Palazzo Gangi a Palermo, la Madonna della Basilica di Santa Maria degli angeli ad Assisi.

 

Orton Jeff

Maestro stuccatore

20161007_112727.JPGInizia la sua formazione di stuccatore nel 1963 lavorando come apprendista in una tradizionale ditta familiare e conseguendo poi diversi diplomi. È membro e ex presidente dell’Associazione Artigiani Stuccatori fondata 50 anni fa e che si prefigge di raggiungere l’ideale di eccellenza artigiana nel mestiere di stuccatore; è anche membro della Società per la Protezione degli Edifici Storici. Vanta una lunga serie di lavori  di restauro come stuccatore sia per enti pubblici che per privati e di dimostrazioni pratiche e conferenze per scuole e  musei.

 

Patrini Mauro

Restauratore, artista,  docente di stucco marmo

foto-69371_21115_13828

Nasce nel 1965. Fin dagli anni ’80 si appassiona all’arte e all’artigianato. Nel 1993 consegue l’attestato in Produzione e lavorazione di stucco e scagliola marmorizzati presso il CFP di Cremona. Dal 1992 studia al centro Europeo di formazione degli artigiani di Venezia e acquisisce conoscenze e abilità in vari settori artigianali, dall’affresco al marmorino, dai calchi allo stucco. Si specializza nella tecnica della scagliola. Come artigiano gli sono affidate commissioni importanti sia in Italia che all’estero: realizza imponenti decorazioni per architetti newyorkesi a West Palm Beach; a Roma gli sono affidati gli interventi di recupero del pavimento del Coffee House al Palazzo del Quirinale, dello stemma di casa Lancellotti presso la casa d’asta Christie’s e delle scagliole della torre della serra moresca di villa Torlonia. Ha operato in importanti cantieri, tra cui Palazzo Carmi di Parma, gli affreschi del Tiepolo nella chiesa dei SS. Faustino e Giovita a Brescia assieme a Renato Giangualano. Come docente tiene corsi di Stucco marmorizzato presso il Centro Europeo di Venezia. Riesce poi ad abilitare la tecnica artigianale a mezzo espressivo; dal lavoro della bottega, dalla sapienza della manualità crea arte dalle forme minimaliste, semplici e concise fino al complesso territorio del monocromo. Pensa al fare antico per essere attuale. Mauro insegna presso la Fondazione Villa Fabris, a Thiene, perché crede fortemente nella necessità di tramandare i fondamenti dell’artigianato che hanno fatto dell’Italia il fiore all’occhiello della cultura mondiale in tempi remoti e nell’opportunità di creare dal passato una nuova professionalità in un periodo storico che sembra non dare più prospettive nei settori noti. L’artigiano è il depositario del sapere antico e originario, è il lavoratore dell’arte a cui non servono accademie e patenti artistiche, la sua abilità deriva dalla sua conoscenza, dalla sua esperienza, da quello che fa e da quello che medita, da quello che esprime e da quello che suscita.

Pittertschatscher Martin

restauratore di beni culturali

E’ specializzato nella conservazione di superfici decorate dell’architettura, dipinti murali, materiali lapidei, dipinti su tela e su tavola e sculture policrome. Il suo interesse nelcampo delle superfici va in particolare agli interventi con materiali inorganici. Ha al suo attivo molti corsi, consulenze e partecipazioni a progetti per il patrimonio culturale, in Italia e all’estero. È delegato dell’Associazione Restauratori-Conservatori Alto Adige (ARCA) presso l’E.C.C.O. – European Confedereation of Conservator-Restorers-Organizations.

 

Schairer Christopher

Restauratore di mobili e arredi

SchairerNasce nel 1954 e inizia la sua formazionenel 1971 conseguendo prima il diploma di apprendista falegname, poi di designer grafico e infine di restauratore di mobili. I primi anni collabora con ditte e musei e dal 1982 lavora come libero professionista in qualità di restauratore di mobili, vantando una lunga serie di interventi restaurativi in Germania e a Venezia. Dal 1988 è docente del Centro Europeo per i mestieri del patrimonio.

 

Soffini Fiorella

Restauratrice e docente di ritocco pittorico

Nata nel 1961, nel 1984 ha ottenuto l’attestato di qualifica di tecnico per la manutenzione di dipinti murali e l’anno dopo quello di restauratore di dipinti murali, entrambi presso la Scuola Regionale E.N.A.I.P. per la valorizzazione dei Beni Culturali. In seguito ha frequentato numerosi corsi di aggiornamento soprattutto sulle metodologie innovative di pulitura e sulla foderatura con tavola a bassa pressione. Da subito ha iniziato un’attività continuativa di restauro in qualità di titolare della propria ditta, nell’ambito dei dipinti murali e su tela, delle sculture policrome lignee e in pietra e gli altari. Dal 2001 lavora anche come docente e tiene corsi di restauro che prevedono l’insegnamento teorico e pratico del restauro di dipinti murali e di reintegrazione pittorica, prestando particolare attenzione ai metodi innovativi proposti dai corsi di aggiornamento frequentati.

 

Trevelin Umberta

Restauratrice e decoratrice

Laureata in Storia dell’Arte con tesi in Antropologia dell’Arte, ha lavorato dal 1994 come restauratrice e decoratrice in Italia e all’estero. Nell’ambito della decorazione murale si è specializzata nelle tecniche pittoriche antiche apprese dalla convergenza tra i dati delle indagini diagnostiche svolte su manufatti artistici, l’esegesi dei testi antichi e l’attenta osservazione delle opere del passato. La sua professione, la passione per l’arte e la curiosità nel sondare l’alterità della produzione artistica, l’hanno portata a soggiornare per diversi anni in America Centrale e in Africa, svolgendo attività lavorativa e di ricerca nell’ambito della creazione artistica; in particolare in Camerun ha ricoperto incarichi di docenza presso l’Institut Formation Artistique di Mbalmayo collaborando con artisti e docenti dell’Università di Yaoundè nella ricerca di materiali costitutivi le opere d’arte e di tecniche pittoriche. Dal 1998 affianca alla sua attività di decoratrice  incarichi di docenza di Tecniche pittoriche antiche e Disegno ornato presso diversi Centri  di Restauro.

 

Trolese Giuseppe

Maestro stuccatore e docente di Stucco veneziano, Marmorino e Decorazioni in stucco

Nato a VeTrolesenezia nel 1965, ha studiato architettura e si è formato nell’azienda di famiglia storicamente attiva nel restauro e nello stucco veneziano. Allievo di Mario Fogliata, ha lavorato in prestigiosi cantieri in Italia e all’estero, tra cui Villa Pisani a Stra, l’ala napoleonica del Museo Correr a Venezia e numerose committenze private, tra cui lo Spazio Olivetti in P.zza S. Marco a Venezia. Si dedica all’insegnamento da anni presso il Centro europeo per i Mestieri del Patrimonio e i suoi corsi sono sempre molto apprezzati a livello nazionale ed internazionale per il sapiente equilibrio tra teoria, sperimentazione e applicazione pratica.

 

Zehrfeld André

Restauratore lapideo ed esecutore di calchi d’arte

Nel 1985 inizia la sua formazione professionale e entra a far parte della ditta paterna, nel 1987 si diploma alla Berufsschule Demitz-Thumitz in “esecutore di calchi d’arte” e 6 anni dopo consegue il diploma di “Maestro in esecutore di calchi d’arte”. Nel 1996 segue un corso di perfezionamento come stuccatore e restauratore presso il Centro Europeo di Venezia per i mestieri del patrimonio architettonico. Da molti anni collabora come docente presso diversi Centri ed Enti in Italia e in Europa e, continuando un’attività di famiglia risalente alla fine dell’800,  esegue nella propria ditta Kunstformerei Zehrfeld lavori di restauro lapideo e di stucchi, nonché calchi e stucco marmo.

 

Ziviani Marco

Maestro intagliatore

Nato nel 1970, vive e lavora a Val Liona (VI), occupandosi principalmente di Restauri, Riproduzioni da Modello, Foto o Disegno di Cornici e Fregi, Sculture e Decorazioni. In questi ultimi anni ha realizzato lavori per il Museo Civico di Vicenza e per la Banca Popolare di Vicenza, restaurando cornici e creandone di nuove. Collabora come consulente presso la galleria di Giulio Alfonsi ed è socio dell’associazione Veneziana El Felze, che raduna tutti gli artigiani che lavorano alla creazione e restauro delle gondole. Collabora inoltre con la ditta Formentelli di Camerino, nelle Marche, al restauro di fregi d’organo e come modellista presso la ditta Fracaro Arte, Fonderia artistica in Vicenza.

 

pagina in costruzione