Thiene: il console coreano Hang Jae-Bok in visita al centro dei mestieri di Villa Fabris

In vista c’è l’organizzazione di un evento nazionale sulle qualità e l’utilizzo della carta coreana nel campo del restauro

Il Console Generale della Repubblica di Corea a Milano, Hang Jae-bok, è giunto oggi a Thiene per una visita al Centro Europeo per il Mestieri del Patrimonio che ha sede a Villa Fabris, per approfondire la conoscenza delle sue attività.  Accompagnato dalla viceconsole Jang Eun Kyoung, l’ospite è stato ricevuto dal sindaco di Thiene, Giovanni Casarotto, dal presidente di Confartigianato Vicenza, Agostino Bonomo, e dal presidente del Mandamento thienese, Andrea Piovan. A fare gli onori di casa sono stati Christian Malinverni, presidente della Fondazione Villa Fabris, e il direttore Giovanni Giuliari.

Il Console ha voluto visitare di persona la struttura del Centro Europeo per i Mestieri del Patrimonio in quanto interessato a promuovere una manifestazione a livello nazionale sull’uso della carta coreana nel restauro. 
Artigiani e aziende del settore hanno infatti indicato al rappresentante della Repubblica di Corea proprio la Fondazione Villa Fabris quale realtà più idonea a ospitare l’importante evento, che sarà organizzato in anteprima alla Città del Vaticano e poi, a novembre, in una località del Nordest d’Italia.

Il Console ha avuto modo di apprezzare gli spaziosi e attrezzati laboratori di Villa Fabris, la sua bellezza e i servizi a supporto dell’attività formativa come la foresteria, le aule didattiche, i servizi di interpretariato, la caffetteria. 
I rappresentanti delle istituzioni locali hanno voluto far presente al Console la vivacità dell’imprenditoria vicentina e la sua grande capacità di esportazione in Corea (secondo i dati Istat, nel 2015 le esportazioni manifatturiere della provincia di Vicenza in Corea del Sud sono valse 160 milioni di euro,

ovvero +22,5% rispetto al 2014) auspicando che la scelta del Consolato ricada proprio su Thiene.

L’attenzione riservata alla Fondazione Villa Fabris conferma ancora una volta come, nell’ambito del mondo del restauro, il Centro goda di una grande credibilità per la qualità delle attività formative che da anni ospita: un corso nazionale sull’uso della carta coreana ne sarebbe l’ulteriore conferma.

La carta coreana, prodotta principalmente con la pianta del “gelso della carta”, è famosa infatti per la sua qualità fin dai tempi più antichi. Il Consolato della Repubblica Democratica di Corea intende promuoverla in Italia e in Europa, convinto della sue ottime qualità anche nel campo della pittura.

[AGGIORNAMENTO] Convegno: "Le tecnologie digitali al servizio della conservazione. Dall'integrazione scultorea al restauro virtuale"

[AGGIORNAMENTO] Convegno:

Il mondo dei beni culturali, quello della tecnologia e quello dei materiali sono sempre più tenacemente legati, come diffusamente dimostrato dal fiorire di progetti che connettono in vario modo questi tre ambiti.

Una recente e innovativa applicazione proveniente dal connubio tra tali settori proviene dalla prototipazione, dove l'uso di stampanti 3D consente la realizzazione di oggetti tridimensionali partendo da elaborazioni grafiche su computer.

Tali strumenti, associati a necessità ed esperienza, possono rivelarsi molto utili per rispondere a esigenze altrimenti difficilmente affrontabili.

Grazie al rilievo fotografico si sono ricostruite sculture e interi ambienti; è stato possibile creare delle gallerie di immagini virtuali che, all'occorrenza, possono essere scaricate e utilizzate per realizzare copie di oggetti che sarebbero difficilmente fruibili a distanza di chilometri; associando il rilievo e la stampa 3D sono stati effettuati interventi d'integrazione delle parti mancanti di opere scultoree; si sono realizzati percorsi tattili, ideali a consentire la fruizione dei beni a persone diversamente abili.

Attraverso questo seminario si vuole dare impulso a un approccio poco convenzionale rispetto al tema dell'integrazione (scultorea, architettonica e musiva) e, inoltre, far conoscere nuovi metodi di fruizione, documentazione e conservazione dei beni culturali. Le possibilità di applicazione sono sicuramente più ampie di quelle menzionate e, grazie a un approccio multidisciplinare, si intende favorire il colloquio tra i restauratori e i nuovi interlocutori, promotori di questo tipo di metodo.

Il seminario proposto quest'anno da Villa Fabris vuole fornire una essenziale introduzione teorica alle tecnologie digitali applicate ai beni culturali, affiancata da dimostrazioni e attività pratiche.

Per info e iscrizioni visita subito www.villafabris.eu/restauro3d

 

GAL - manifestazione di interesse

GAL - manifestazione di interesse

In adesione al bando della Misura 19 "Sostegno allo sviluppo locale LEADER", il GAL Montagna Vicentina ha adottato la Manifestazione di Interesse con la Proposta di Strategia di Sviluppo Locale, preliminare per l'elaborazione del Programma di Sviluppo Locale 2014 - 2020.

pdf Scarica qui la Manifestazione di interesse e la Proposta di Strategia di Sviluppo Locale (554 KB)

IL PARTENARIATO: Il GAL Montagna Vicentina è un partenariato tra soggetti pubblici e privati che partecipano allo sviluppo locale di tutto il territorio montano della Provincia di Vicenza. Opera dal 1994 con la missione di animazione territoriale, definizione dei fabbisogni e coordinamento delle progettualità. Il Programma di Sviluppo Locale (PSL), in corso di elaborazione sulla struttura della presente Proposta, sarà complementare e coerente agli obiettivi individuati dal Programma di Sviluppo Rurale (PSR) 2014 - 2020. Il piano di azione del GAL si strutturerà infatti su un set di Misure ed Interventi previsti dal PSR per lo sviluppo locale. Per l'orientamento strategico e la sintesi degli strumenti vedi la GUIDA con la SINTESI DELLE MISURE ATTIVABILI

LA PROPOSTA: La proposta di Strategia focalizza su tre ambiti di interesse, individuati come strategici per lo sviluppo dell'area sulla base dell'analisi di contesto, delle vocazionalità del territorio e degli orientamenti espressi dal partenariato e dalle comunità locali:

Turismo sostenibile
Valorizzazione del patrimonio culturale e naturale delle aree rurali
Sviluppo e innovazione delle filiere e dei sistemi produttivi locali (agro-alimentari, artiginali e manifatturieri)
I PROGETTI CHIAVE: Una delle princiapali novità del LEADER nella Programmazione 2014 - 2020 sono i "Progetti Chiave". Un "progetto chiave" è un progetto "integrato" (strutturato cioè su una molteplicità di interventi e di soggetti attuatori sia pubblici che privati) che agisce su un obbiettivo comune di sviluppo del territorio.

Il "progetto chiave" è una modalità di attuazione per progetti integrati, finalizzati al consolidamento e al rafforzamento di specifiche opportunità di sviluppo, ovvero alla soluzione di particolari criticità e problematiche, con riferimento ad una specifica area o sistema territoriale piuttosto che ad un prodotto/filiera/settore/sistema oppure ad un particolare percorso/processo/fase di sviluppo, possibilmente caratterizzati da elementi e/o approcci innovativi"

Come funziona?

Per il soggetto attuatore PUBBLICO: La partecipazione ad un progetto chiave prevede la possibilità per l'ente pubblico di essere individuato quale beneficiario predeterminato per gli interventi del progetto che sono di sua competenza e responsabilità. Il GAL attiverà cioè un intervento "a regia" individuando il soggetto pubblico beneficiario.

Per il soggetto attuatore PRIVATO: Per i soggetti privati facenti parte della partnership proponente un progetto chiave, l'accesso alla Misura del PSL di riferimento per gli interventi di sua competenza e responsabilità passerà necessariamente attraverso un bando pubblico. Tale bando tuttavia, individuerà i criteri ed i punteggi opportuni affinchè i soggetti selezionati rispondano esattamente alla logica e agli interventi del progetto chiave proposto.

Nella Proposta elaborata, i progetti chiave sono strutturati coerentemente agli ambiti di interesse individuati. La loro definizione passerà attraverso i tavoli e laboratori che saranno realizzati a partire dal prossimo mese di gennaio nelle 7 aree amministrative che compongono l'Ambito Territoriale del GAL, attraverso un lavoro di accorpamento e messa in rete delle priorità e delle proposte emerse. (A breve sarà pubblicato e diffuso il calendario dei tavoli)

Corso di alta formazione sull'utilizzo dei silicati nella conservazione e integrazione delle pitture muraliservazione e integrazione delle pitture murali

Il percorso formativo, della durata complessiva di 100 ore, è rivolto alle figure professionali che operano nel settore della conservazione delle pitture murali.

L'aggiornamento professionale è una prerogativa fondamentale per elevare la qualità degli interventi di salvaguardia, conservazione e restauro dei beni del patrimonio. Oggi, scienza e tecnologia forniscono un contributo imprescindibile da integrare alle tradizionali tecniche di intervento. Diventa pertanto fondamentale trasferire queste nuove opportunità dal mondo della ricerca a quello pratico e fattivo del laboratorio e del cantiere.
In questo contesto, il Lions Club Thiene Colleoni, sensibile alla valorizzazione e conservazione del territorio locale in cui opera, insieme al Centro europeo per i mestieri del patrimonio di Villa Fabris, in collaborazione con Confartigianato Vicenza, promuove un corso di alta formazione sull'utilizzo dei silicati nella conservazione e nell'integrazione delle pitture murali che avrà come cantiere-scuola una porzione di affresco realizzato dall'artista Rossi e sito in Via Roma a Thiene.
Il percorso formativo, della durata complessiva di 100 ore, è rivolto alle figure professionali che operano nel settore della conservazione delle pitture murali ed offre l'opportunità di verificare sul campo le qualità tecniche dei colori ai silicati che hanno la peculiarità di poter essere diluiti sino ad una resa visiva paragonabile ai colori ad acquerello, permettendo una vasta gamma di sottotoni. La fase integrativa permetterà quindi una buona lettura di tutti i cromatismi perduti senza interagire con l'autenticità dell'opera preservandone così la storicità.
Temi
Pulitura preliminare a secco;
preconsolidamento cautelativo localizzato del film pittorico;
pulitura, stuccatura e integrazione delle lacune; integrazione pittorica.t.

Calendario

Apertura del corso e parte teorica:
Giovedì 10 settembre (8 ore)
Venerdì 11 settembre (8 ore)

Cantiere-scuola:
Giovedì 17 settembre (8 ore)
Venerdì 18 settembre (8 ore)
Sabato 19 settembre (4 ore matt.)
Giovedì 24 settembre (8 ore)
Venerdì 25 settembre (8 ore)
Sabato 26 settembre (4 ore matt.)
Giovedì 1° ottobre (8 ore)
Venerdì 2 ottobre (8 ore)
Sabato 3 ottobre (4 ore matt.)
Giovedì 8 ottobre (8 ore)
Venerdì 9 ottobre (8 ore)
Sabato 10 ottobre (4 ore matt.)

Quote di partecipazione

- AZIENDE SOCIE CONFARTIGIANATO /EX PARTECIPANTI AI CORSI DI FONDAZIONE VILLA FABRIS = € 180,00 + IVA
- AZIENDE NON SOCIE CONFARTIGIANATO = € 250,00 + IVA

Pagamento tramite BONIFICO BANCARIO intestato a:
FONDAZIONE VILLA FABRIS - BANCA POPOLARE DI VICENZA, Agenzia 13 (VI) –
IBAN : IT 14 K 05728 11809 1135 7040 9329

Nb: INDICARE NELLA CAUSALE IL CORSO E IL NOME DEL PARTECIPANTE
La conferma dell'attivazione del corso verrà comunicata telefonicamente. A tutti i partecipanti verrà rilasciato un attestato di
partecipazione

Registrati ora!

CORSO DI PITTURA SU VETRO: la tecnica delle grisaglia e degli smalti trasparenti cotti a gran fuoco.

CORSO DI PITTURA SU VETRO: la tecnica delle grisaglia e degli smalti trasparenti cotti a gran fuoco.

La vetrata è un insieme di lastre di vetro a differenti gradi di opacità, montate su intelaiatura di legno o di metallo.

Le vetrate risalgono all'epoca romana e si sono evolute nei secoli grazie allo sviluppo di diverse tecniche di lavorazione del vetro e di decorazione pittorica affinate nel tempo.
E' stato il periodo gotico il primo momento di grande sviluppo, con l'apertura di grandi finestre vetrate nelle cattedrali, soprattutto nel Nord Europa.
In epoca moderna, l'affermarsi del simbolismo e dell'Art Nouveau ha promosso una notevole ripresa delle tecniche decorative su vetro con i capolavori realizzati da L. C. Tiffany su disegni dei maggiori artisti del tempo.

 

Programma
- Realizzazione di due immagini su vetro
- Applicazione delle linee di grisaglia mischiata con olii essenziali
- Applicazione delle velature ad acqua per creare sfumature.
- Coloratura con smalti trasparenti.

Date e orari del corso:
• lunedì 27 luglio 4 ore (dalle 14 alle 18)
• martedì 28 luglio 7 ore (dalle 9 alle 13 e dalle 14 alle 17)
• mercoledì 29 luglio (dalle 9 alle 13 e dalle 14 alle 17)
• giovedì 30 luglio (dalle 9 alle 13 e dalle 14 alle 17)

Il corso è attivato con un minimo di 8 partecipanti.

Per informazioni o iscrizioni al corso contatta la segreteria di Fondazione Villa Fabris chiamando allo 0445-372329 o scrivendo a This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it..

Scarica QUI il modulo di pre-adesione

Workshop “Materiali e Metodi per la Pulitura e la Rimozione di Sostanze Filmogene" con Paolo Cremonesi

Workshop “Materiali e Metodi per la Pulitura e la Rimozione di Sostanze Filmogene

Il corso si terrà presso i laboratori di Fondazione Villa Fabris a Thiene ( VI) da giovedì 25 giugno a sabato 27 giugno 2015.

Programma del corso

giovedì 25 giugno: aggiornamento sui Metodi Acquosi

Mattina, 9.00-13.00, lezione teorica.

Ripasso delle proprietà e del modo d’azione dell’acqua.
Approfondimento su acidi e basi, chelanti, tensioattivi e gelificanti: come le condizioni di pH ne influenzano l’attività. La considerazione dei diagrammi delle specie.La misura del pH e della concentrazione ionica delle soluzioni acquose e delle superfici artistiche. Aggiornamento sui materiali: quelli da sostituire e quelli di nuova introduzione.

Pomeriggio, 14.00-18.00, pratica.

Dimostrazione pratica dei principi svolti. Trattamenti di pulitura
superficiale e di rimozione su casi rappresentativi messi a disposizione dai partecipanti.

venerdì 26 giugno: aggiornamento sui Solventi Organici e sulle Emulsioni

Mattina, 9.00-13.00, lezione teorica.

Rivisitazione del modo d’azione dei solventi organici neutri e dipolari non protogeni. Modelli per razionalizzarne e prevederne il modo d’azione. Casistica di utilizzo e limiti. Aggiornamento sulla tossicità dei solventi. L’utilizzo dei solventi siliconici. I Solvent-Surfactant Gels di Wolbers: ancora attuali? Combinare l’ambiente acquoso ed i solventi
nelle emulsioni. Emulsioni gelificate acqua-in-olio, olio-in-acqua e solvente-in-solvente: progettazione, preparazione ed applicazione.

Pomeriggio, 14.00-18.00, pratica.

Dimostrazione pratica dei principi svolti. Trattamenti di pulitura
superficiale e di rimozione su casi rappresentativi messi a disposizione dai partecipanti.

sabato 27 giugno: applicazioni Pratiche

Mattina, 9.00-13.00, e Pomeriggio, 14.00-18.00, pratica.

Trattamenti di pulitura superficiale e di rimozione su casi rappresentativi messi a disposizione dai partecipanti.

I partecipanti possono mettere a disposizione opere su cui condurre le parti pratiche: dipinti su tela e tavola, policromie su legno, sculture lignee policrome o dorature sui quali poter dimostrare sia la semplice pulitura superficiale, sia la rimozione di vernici, ritocchi e ridipinture.

La quota di partecipazione è di 250,00 euro + IVA 22% e comprende insegnamento, materiale, noleggio dell'attrezzatura e assicurazione. E' prevista la quota agevolata di 200,00 + IVA per i soci di Confartigianato.

Per i soli partecipanti al corso, Fondazione Villa Fabris offre soluzioni di alloggio ad una tariffa agevolata eccezionalmente, fino a esaurimento posti. Sono disponibili camere singole a 30,00 euro a notte, camere doppie a 50,00 euro a notte e una camera tripla a 65,00 euro a notte. Tutte le camere hanno bagno con doccia in camera e l'uso della cucina.

Il corso viene attivato con un minimo di 12 partecipanti.

La scadenza per l'invio  della domanda di pre-iscrizione al corso è fissata lunedì 15 giugno 2015.

Per informazioni sulle modalità di iscrizione al corso contattate la segreteria di Fondazione Villa Fabris chiamando lo 0445-372329 oppure scrivendo a This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it..

Scarica QUI la domanda di pre-iscrizione

Avviso di selezione per la gestione della caffetteria di Villa Fabris

Avviso di selezione per la gestione della caffetteria di Villa Fabris

Offriamo la possibilità di avviare un'attività prevalentemente diurna, salvo eventi particolari programmati nel parco, in stretta collaborazione con Fondazione Villa Fabris.

Per tutte le informazioni e le modalità di presentazione della domanda, scaricate qui sotto i documenti necessari:

Inoltre è obbligatorio effettuare un sopralluogo, da fissare con la Segreteria della Fondazione chiamando il nr. 0445 372329 dalle ore 9 alle ore 13, dal lunedì al venerdì, il cui verbale sarà allegato alla domanda.

Corsi in preparazione alla prova di idoneità alla professione di restauratore

Corsi in preparazione alla prova di idoneità alla professione di restauratore

Se sei interessato a partecipare o a ricevere informazioni sui corsi di preparazione all'esame di idoneità sarà sufficiente compilare il seguente modulo di manifestazione di interesse: http://goo.gl/forms/yasWBf1HKX

Ti ricordiamo inoltre che per i nostri servizi di assistenza alla domanda di qualifica puoi accedere direttamente ai nostri servizi di assistenza alla domanda di qualifica puoi accedere direttamente al nostro sito dedicato http://qualificarestauro.villafabris.eu

Assistenza alla domanda per la qualifica professionale di restauratore

Assistenza alla domanda per la qualifica professionale di restauratore

La Segreteria del Servizio Restauro è operativa presso la sede provinciale di Confartigianato Vicenza a Vicenza, via E. Fermi 134, secondo i seguenti orari:

-          martedì dalle ore 14.30 alle 17.30 e mercoledì dalle ore 8.30 alle ore 13.00 e dalle ore 14.30 alle 17.30

e presso la sede di Fondazione Villa Fabris, Via Trieste 43, Thiene, Vicenza

-         lunedì e giovedì dalle ore 8.30 alle 17.30 

Per informazioni e appuntamenti è possibile telefonare al numero 0444/168366 o inviare una e-mail all’indirizzo: This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it..

Tale servizio é  utilizzabile da operatori su tutto il territorio nazionale ed è quindi disponibile anche via web al sito dedicato:

qualificarestauro.villafabris.eu

Per agevolare tutti gli operatori nella predisposizione della documentazione necessaria a presentare la domanda di qualifica, abbiamo predisposto una GUIDA ALLA DOMANDA PER LA QUALIFICA DI RESTAURATORE. Sarà infatti importante che ogni restauratore raccolga tutto il materiale e lo organizzi in modo molto accurato (preferibilmente prima dell’uscita del bando), in modo da poter ridurre i rischi di problemi organizzativi e tecnici.

Scarica QUI la GUIDA RAPIDA alla domanda di qualifica

 

CreArte: Spazio alla fantasia!

CreArte: Spazio alla fantasia!

Fondazione Villa Fabris e ViArt , collaborano nella divulgazione del saper fare artigiano del territorio vicentino promuovendo diversi corsi e percorsi di varia durata alla scoperta delle meraviglie che l'arte, la genialità e la manualità dei maestri artigiani hanno saputo creare.
Ceramica, disegno creativo, tessitura, rilegatura in pelle, lavorazione dell'argento, sono solo alcune delle proposte rivolte ad appassionati, studenti, professionisti che desiderino ampliare le proprie conoscenze e abilità. Tutti i corsi sono frequentabili singolarmente o cumulabili in percorsi ad hoc.

Il calendario dei corsi è disponibile, scaricalo QUI

Per informazioni sui costi e sui programmi contatta la segreteria di villa fabris al numero 0445372320 o vie e mail all'indirizzo This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it..

Villa Viva 2014 | laboratori aperti a Villa Fabris

Villa Viva 2014 | laboratori aperti a Villa Fabris

CONFERENZA STAMPA “VILLA VIVA”: IL 17 E 18 OTTOBRE VILLA FABRIS A THIENE PROPONE CONVEGNI, LABORATORI E INCONTRI CON LE SCUOLE

Che “valore economico” ha l’arte? Quale ritorno ha l’investimento di energie e fondi nella conservazione del patrimonio? La consapevolezza che i giacimenti artistici rappresentano uno dei principali motori di attrattività del nostro Paese ma che, nel contempo, i margini di miglioramento sono evidenti, deve servire a stimolare una riflessione nel mondo accademico, imprenditoriale e politico, anche considerando le esperienze di chi gestisce il patrimonio e di chi opera nella sua conservazione, che richiede una formazione specializzata. Sono questi i temi che verranno affrontati in Villa Fabris, sede del Centro Europeo per il Patrimonio Artistico, venerdì 17 e sabato 18 ottobre, nel corso della manifestazione “Villa Viva”. Sono previsti un convegno, un workshop per restauratori, una mattinata per gli studenti e una giornata di presentazione al pubblico dei laboratori di manualità del progetto “CreArte” aperti a tutti.

Per illustrare il programma dell’evento si terrà una conferenza stampa

VENERDÌ 10 OTTOBRE, ore 11 in Villa Fabris a Thiene (via Trieste, 43).

Interverranno: il presidente della Fondazione Villa Fabris, Christian Malinverni, il sindaco di Thiene, Giovanni Battista Casarotto, e il presidente del Mandamento Confartigianato di Thiene, Andrea Piovan.

SABATO 18 OTTOBRE, ore 10:00 - Seminario la qualificazione dei restauratori e collaboratori restauratori: le nuove linee guida e le procedure di selezione pubblica

Le linee guida applicative dell'articolo 182 del Codice dei beni culturali e del paesaggio sono ormai operative e si avvia quindi la procedura prevista dalla disciplina transitoria (legge n. 7 del 14 gennaio 2013) per il conseguimento delle qualifiche professionali di restauratore di beni culturali e collaboratore restauratore di beni culturali.
Il Seminario consentirà a tutti gli operatori interessati di approfondire i numerosi aspetti applicativi della nuova normativa grazie all'intervento della dr. Patrizia Curiale, Responsabile della Categoria Restauro di Confartigianato e del Presidente di Confartigianato Restauro Vincenzo Basiglio.

Riconsegnate le statue dei Santi Pietro e Paolo nella Piazzetta del Duomo di Thiene

Riconsegnate le statue dei Santi Pietro e Paolo nella Piazzetta del Duomo di Thiene tornate alla loro originaria bellezza.
Thiene ha accolto con entusiasmo questo recupero del patrimonio storico-artistico locale reso possibile grazie al sodalizio tra il Lions Club Thiene Colleoni e il Centro europeo per i mestieri del patrimonio di Villa Fabris, e con la collaborazione di Confartigianato Vicenza.

ASSISTENZA E CONSULENZA PER QUALIFICA RESTAURATORI E COLLABORATORI RESTAURATORI

ASSISTENZA E CONSULENZA PER QUALIFICA RESTAURATORI E COLLABORATORI RESTAURATORI

Con l'approvazione delle Linee Guida applicative dell'art. 182 del Codice dei Beni Culturali sulla qualifica dei restauratori sarà a breve possibile presentare le relative domande al Ministero dei Beni Culturali.

Da mercoledì 24 settembre è possibile presentare domanda per la qualifica di Collaboratore restauratore.

La scadenza delle domande è fissata alle ore 12,00 del prossimo 24 ottobre 2014.

Se interessati ai servizi di consulenza e assistenza per la presentazione delle domande, contattate:

This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.
tel. 0444/168323-427 (rif. Dr. Valentina Saccarola)
This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it. tel. 0445/372329

 

SAVE THE DATE!

Seminario

"QUALIFICA RESTAURATORI E COLLABORATORI RESTAURATORI: TUTTE LE NOVITA'"
Sabato 18 ottobre ore 10
Villa Fabris Thiene

Scarica QUI la locandina