Paolo Cremonesi a Villa Fabris collega il mondo dei restauratori

Sono 19 le nazionalità rappresentate dai partecipanti alla lezione in streaming che il Centro Europeo per i Mestieri del Patrimonio metterà in onda domani in lingua inglese dai suoi laboratori di Villa Fabris. Sette interessanti ore di formazione con Paolo Cremonesi, uno dei maggiori chimici internazionali, che in questi ultimo periodo ha scelto il Centro Europeo di Thiene per tre successivi incontri che hanno riscontrato l’interesse di centinaia di restauratori.

Un primo incontro sperimentale si è tenuto lo scorso mese di dicembre per testare la nuova modalità di insegnamento (lo streaming) che la pandemia ha costretto ad adottare. Grazie all’assistenza tecnica di Fabbrica Lumiere di Asolo (TV)  si è riusciti a proporre ad una trentina di restauratori una lezione in alta definizione, ricca di particolari e di riprese in primo piano che i partecipanti hanno molto apprezzato.

A febbraio si è così potuto riproporre una seconda edizione alla quale hanno aderito oltre un centinaio di restauratori di tutta Italia ed europei ed ora si è alla vigilia di questo terzo momento che vedrà collegati operatori del settore di cui 76 dall’Europa, 2 dalle Americhe, 5 dall’Asia e 2 dall’Italia.

L’argomento che Paolo Cremonesi affronterà è una prima parte teorica e poi una pratica. Nell’incontro si passeranno in rassegna le possibilità offerte dall’ambiente acquoso in forma gelificata, per la sua azione a pH alcalino e/o in presenza di tensioattivi e chelanti, e per la sua abilità ad emulsionare moderate quantità di solventi polari, con o senza tensioattivi